Pianificare il presente nel migliore dei modi è utile per avere un domani più tranquillo. Imparare a gestire le proprie spese e i propri guadagni dando la giusta importanza ad alcuni progetti ed evitando inutili sprechi, aiuta a gestire i risparmi e raggiungere obiettivi finanziari.

Andrea Cucino, AC Assicurazioni

Vorresti  avere un futuro più sereno e mettere al sicuro i tuoi risparmi, ma non sai come fare? Esistono diverse forme di risparmio, fondi pensione, piani di accumulo, polizze vita… Trovandosi di fronte a così tante possibilità ci si sente smarriti: una sembra più sicura, l’altra è più conveniente; una si può avere in qualsiasi momento, l’altra assicura un capitale maggiore. Cosa fare?

PAC: come funziona e benefici

Investire attraverso Piani di Accumulo (PAC) può essere una buona idea sia per accantonare una somma per un progetto futuro, sia per investire in periodi dove i mercati non hanno una direzione precisa, ma oscillano.

L’entità delle somme da versare all’interno di un PAC e la durata del piano, sono solitamente determinate in base al proprio reddito e alle proprie possibilità e la scelta è lasciata al singolo risparmiatore. Solitamente può variare da un minimo di uno a un massimo di quarant’anni.

I Piani di Accumulo possono essere uno strumento ideale per i genitori che vogliono accantonare una cifra per i loro figli, che versata gradualmente, potrà divenire una garanzia di tranquillità per il futuro. Oppure questi piani si possono utilizzare anche per progetti futuri, con obiettivi variegati, come l’acquisto dell’auto, della casa o per realizzare qualche sogno nel cassetto.

I punti di forza di un Piano di Accumulo sono diversi: la flessibilità, che consente al risparmiatore di predeterminare la cifra da versare, quindi è uno strumento molto adatto ai soggetti che non hanno grandi cifre da investire; l’eliminazione della componente stagionale, la diluizione dell’investimento nel tempo evita “entrate” sbagliate all’interno del mercato; esclude la “trappola dell’emotività”, gli investitori versando gradualmente non subiscono il condizionamento delle ultime tendenze del mercato, soprattutto nei momenti di alta volatilità.

Polizze vita: come funziona e quali sono i benefici?

Le polizze vita hanno una funzione di protezione del reddito di una famiglia e sono particolarmente indicate in quelle monoreddito. Con un’assicurazione di questo tipo, in caso di decesso, la compagnia assicuratrice garantisce al beneficiario del capitale assicurato così che possa continuare a vivere mantenendo lo stesso tenore di vita.

Una volta scelta la somma da assicurare, viene stabilito il costo in base ai diversi fattori di “rischio” (si paga di più al crescere dell’età, se si è fumatori e se si fa un lavoro che espone a maggiori pericoli). Il premio si paga per il periodo di tempo stabilito – può essere annuale o rateizzato – ed è a puro rischio. Questo significa che se all’assicurato non succede nulla entro la data di scadenza del contratto, al beneficiario non viene liquidato nulla.

Il capitale assicurato tramite una polizza vita caso morte costituisce un beneficio importante, a fronte di una spesa che può essere anche di pochi euro al mese. e questo capitale è interamente disponibile nel momento in cui dovesse verificarsi uno degli eventi descritti nelle condizioni della polizza e in qualunque momento della durata contrattuale

Condividi questo articolo

Vuoi sapere quale soluzione fa al caso tuo?

Il nostro staff è a tua disposizione per trovare insieme a te il prodotto che meglio si addice alle tue esigenze.

Contattaci